Una cena “d’altri tempi”

La cena della classe di danza!
Laura and Silvia with others dancers at the Grande Theatre, in Brescia…a few yers ago!

Crediamo che tutti, almeno una volta nella vita, abbiano fatto l’esperienza di una cena di classe, a distanza di tanti anni. Sicuramente la scuola è una forte esperienza di cameratismo e di gruppo, ma non è la sola .
Nella nostra già doppiavita di allora, mentre studiavamo e  compievamo i primi passi verso il giornalismo, abbiamo fatto contemporaneamente 14 anni di danza classica, fino a nostri venti anni. Nella nostra città insegnava Lyda Bianchi, una ballerina di grande livello e una donna forte che ci ha insegnato arte e disciplina. E noi, bambine, ragazze e adolescenti, abbiamo imparato a sorridere anche quando i piedi dolevano a causa delle punte, a fare movimenti leggeri anche quando il male ci rendeva i muscoli pesanti, ma anche a stare insieme, a condividere esperienze, a fare gruppo. Con molte delle nostre compagne si usciva la sera, si facevano i pigiama party, si organizzava una piccola vacanza.

Grande Theatre, a coreography by Lida Bianchi, the dancing teacher
Grande Theatre (Brescia), a coreography by Lida Bianchi, the dancing teacher
Lida Bianchi with her husband Mini, Nicoletta the teacher and the dancer
Lida Bianchi with her husband Mino, Nicoletta the teacher and some dancers

Poi gli studi, il lavoro, i trasferimenti, per molti la famiglia. Ma a distanza di tanti anni l’idea balena a Debora, che per prima cosa raccoglie i vari numeri di telefono insieme a Sara e forma un gruppo su whatapp. Poi scatta l’organizzazione, e dopo un mese eccoci qua , a tavola tutte insieme, con l’insegnante Nicoletta, prima allieva, poi assistente e successivamente titolare della scuola. Quante cose da raccontarsi, quanti ricordi e che risate! Grazie ragazze, siete rimaste fantastiche.

The dancers now!
The dancers now!
Raffaella, SIlvia, Deborah and Laura during the diner.....after (more or less) 20 years!
Raffaella, Silvia, Deborah and Laura during the diner…..after (more or less) 20 years!

E a voi che leggete queste righe, accettate un suggerimento: che abbiate fatto calcio, cucito, o semplicemente il liceo, provateci anche voi, cercate le vecchie rubriche del telefono, utilizzate facebook e organizzate una bella cena di classe, ne vale la pena!

6 thoughts on “Una cena “d’altri tempi”

  1. Quando poche righe regalano emozioni vuol dire che sono scritte da mani e teste con cultura amore ma anche tanta professionalità . Complimenti ragazze!

  2. Serata indimenticabile…ricordi che non si cancellano….la magia di quei rapporti così forti che se anche non ci si vede da anni si ha la sensazione di essersi parlati la sera prima ..e quella confidenza che magari non si ha nemmeno con gli amici di adesso…..grazie a tutte per fare parte di me !!!!!

    …..

  3. Serata indimenticabile..ricordi che non si cancellano…la magia di quei rapporti così forti che anche se non ci si vede da anni si ha la sensazione di essersi parlati la sera prima..e quella confidenza che magari non si ha nemmeno con gli amici di adesso….grazie a tutte per fare parte di me…

  4. Siete state carinissime! L’articolo fa rivivere mille diverse emozioni. E’ stato veramente piacevole passare una serata con tante amiche che non si rivedevano da tantissimo tempo. Speriamo di poter ripetere l’esperienza, non tra vent’anni però…
    Un abbraccio a tutte.

  5. Sono passati quasi vent’anni ma la complicità dei nostri sguardi, che sempre ci ha aiutato a danzare insieme non è cambiata, e nemmeno la spontaneità delle nostre risate, che ci ha sempre accompagnato in tutti i nostri “dietro le quinte” …… è stato ancora una volta uno spettacolo, di vita vera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *