Il Palio di Ribuso a Stilo

E’ facile in ‘Italia è imbattersi  un palio risalente ad epoche antiche e se il più famoso è quello di Siena che vanta di non essersi mai interrotto dalle origini a oggi, molte altre sono realtà storiche che rischiavano di andare perdute per sempre e che invece sono state fortunatamente ripescate dal passato e valorizzate. Èquello che è successo a Stilo, comune in provincia di Reggio Calabria (la cui origine risale al periodo greco legato a Dionigi di Siracusa e patria del filosofo Tommaso Campanella nel Rinascimento) che da venti anni ha ricominciato a celebrare il Palio di Ribuso, fiera antica che si rinnova ogni anno il primo week end d’agosto,  dopo una pausa di ben 280 anni. 

Sbandieratori, figuranti in costume, mangiafuoco, cartomanti, cavalieri e contadini, menestrelli e artisti di strada contribuiscono a creare in tutto il paese l’atmosfera medievale e  ad arricchire  lo spettacolo della corsa dei cavalli. 4 giri secchi e vinca il migliore!

A partecipare i rappresentanti di Stilo e degli antichi casali della Contea (CaminiGuardavallePazzanoRiace e Stignano). Ha vinto Stilo l’edizione 2017 con una performance del fantino davvero pulita e senza contestazioni. 

L’occasione del Palio di Ribuso è perfetta anche per visitare il centro storico, inserito ne I borghi più belli d’Italia, e le laure della zona (laura è la grotta utilizzata da eremiti come luogo di preghiera o di ritiro fin dall’epoca bizantina): nella zona di Stilo ce ne sono circa sedici, non tutte accessibili.

La Laura della divina pastorella, dove siamo state noi, si può ammirare anche in notturna e risale al X secolo.

Ottimi sono i ristoranti, come La buca del re, anche se durante il palio quasi tutto i ristoratori preparano menù da degustare per strada.

http://www.visitstilo.it/palio-di-ribusa-stilo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *