Le verità, un thriller psicologico calato nella quotidianità di Napoli

Comincia già dal titolo, che contiene un ossimoro, a destabilizzare e scardinare molte sicurezze del pubblico in sala. Le verità, opera prima di Giuseppe Alessio Nuzzo, è un film dalla regia molto interessante che ben riesce a rendere l’allucinazione, la vita parallela o la capacità di vedere il futuro (e di cambiarlo) del protagonista, il figlio di un imprenditore napoletano di ritorno da un viaggio in India.

Laura Squizzato con il regista Giuseppe Alessio Nuzzo a destra , a sinistra Claudio Bucci della Stemo Production e la hairstylist e blogger Simone Martins

Pervaso di una nuova sensibilità che lo porta a vedere cose in anticipo, comincia a mettere in discussione i suoi rapporti umani, soprattutto con gli amici e la fidanzata e col padre, con cui prevale il rapporto professionale, essendo anche il suo freddo e spietato datore di lavoro. L’attenzione a questi problemi e la sua ricerca della verità  porteranno il giovane imprenditore a cambiare il futuro che diventa presente e altera il passato, in una distorsione temporale degna di un raffinato thriller psicologico che tiene alta l’attenzione e fa riflettere. La regia segue, spiega e valorizza il racconto, un’idea originale che coinvolge varie teorie sul tempo,  l’oltre vita e l’universo pur affrontando una storia concreta e quotidiana fatta di rapporti familiari e amorosi e di problematiche lavorative. Ottimo  il cast, bravissimo Francesco Montanari.

Il cast del film insieme al regista al photocall

Le Verità, con Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Fabrizio Nevola e Anna Safroncik e la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Cucinotta, Lino Guanciale, Yuri Napoli, Massimo Poggio, Roberta Scardola, Sergio Solli, Salvatore Misticone, Luigi Diberti e Renato Scarpa nel ruolo del Professor Attanasio. Musiche di Marco Ligabue, Tullio De Piscopo, Alex Colle e musiche originali composte e orchestrate da Adriano Aponte con la Budapest Scoring Symphonic Orchestra. Prodotto da Pulcinella Film in coproduzione il Social World Film Festival. Il film, distribuito da Paradise Pictures e Stemo Production, sarà nelle sale dal 27 aprile e verrà presentato al Mercato Internazionale del prossimo Festival di Cannes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *