La magia del Terra di Siena Film Festival

Laura and Silvia Squizzato godmothers and testimonial of the Terra di Siena Film Festival dressed in Beatrice B.
Laura and Silvia Squizzato godmothers and testimonial of the Terra di Siena Film Festival (dressed in Beatrice B., shoes Steve Madden)

Il terra di Siena film festival compie 18 anni e noi siamo state le sue madrine, emozionate visto che, anche se non lo abbiamo visto nascere, come invece la sua fondatrice Maria Pia Corbelli, lo abbiamo visto comunque crescere. Un festival piccolo, ma incisivo. Con poche risorse, nonostante i patrocini e il supporto morale di istituzioni locali e nazionali (in primis quello del Presidente della Repubblica), ma riconosciuto a livello internazionale per il suo alto livello culturale.

Laura (on the left) and Silvia Squizzato on the Green Carpet of siena film Festival, now in its eighteenth edition
Laura (on the left) and Silvia Squizzato on the Green Carpet of siena film Festival, now in its eighteenth edition. (we wear Roberta Scarpa and Orme jewelry)

Il suo Green Carpet è il simbolo dell’attenzione ai temi dell’ecologia e dei diritti umani. All’interno del restaurato cinema Alessandro VII, ex cineforum tanto caro ai senesi e agli amanti del cinema, cinque giorni di proiezioni, dal 30 settembre al 4 ottobre; nel pomeriggio i cortometraggi , quindici , il cui concorso torna dopo alcuni anni di assenza (e vince il premio offerto dalla Banca Cras “Ad esempio” di Silvio Governi).

The Cras Bank  award for the best short film "ad esempio"di Silvio Governi. Here we are with the director and his daughter and Umberto Giubboni (Cras)
The Cras Bank award for the best short film “ad esempio”di Silvio Governi. Here we are with the director and his daughter and Umberto Giubboni (Cras)

La sera invece molte prime europee e mondiali (dieci i lungometraggi in concorso).
Il Sanese d’oro va allo struggente The Butterfly’s Dream di Yilmaz Erdogan, prodotto da Valentina Castelli Quinn (ritirano il premio i suoi genitori).
A vincere il premio del pubblico è il film Maidan Massacre di Jhon Beck-Hotman, film documentario sui recenti avvenimenti del 20 febbraio 2014 nella piazza di Kiev che affronta con coraggio la ricerca della verità,argomento scottante che ha già procurato le prime minacce al suo produttore.

The Swiss singer Céline Kraus presents and Eleonora Jenkinson receives the award for Maidan Massacreon behalf of the producer
The Swiss singer Céline Kraus presents and Eleonora Jenkinson receives the award for Maidan Massacreon behalf of the producer

Il premio della critica invece è per La terra e il vento, opera inusuale e classica al tempo stesso di Sebastian Maulucci, che ritira il premio (un’opera di Claudio Maccari) alla vigilia del suo trentatreesimo compleanno e spera (questo ce lo racconta nel viaggio di ritorno a Roma il giorno seguente) che questo premio dia una svolta decisiva all’ indecisione sulla distribuzione . Quindi, lo aspettiamo presto nelle sale!
Menzione speciale, tra le altre, al film Kontiki di Joachim Ronning e Espen Sandberg, film godibilissimo con fotografia da oscar sull’ impresa titanica capitanata da Thor Heyerdhal, etnografo norvegese, che ha voluto dimostrare in prima persona come i popoli precolombiani avessero potuto raggiungere la Polinesia;

Antonio Flamini, the director of the Nordic Film Fest and one of the juror's
Antonio Flamini, the director of the Nordic Film Fest and one of the juror’s

già presentato al Nordic film fest diretto da Antonio Flamini, purtroppo in Italia il film non è stato distribuito. Davvero un peccato! Ma anche per questo, per la possibilità di vedere anche film “fuori dal circuito”, che noi seguiamo il Terra di Siena Film Festival .

Seguso award for the actress and singer  Anika Noni Rose
Seguso award for the actress and singer Anika Noni Rose

Anika Noni Rose, deliziosa attrice e cantante, presente al festival per i quattro giorni e per la prima volta a Siena, viene insignita del Seguso Award per la sua interpretazione nel flim in concorso Half of a yellow sun del regista Biyi Bandele, tratto dall’ omonimo romanzo della scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie.
Menzione speciale, quasi un premio fedeltà, a Ettore Calvello, uno dei giurati, che da 18 anni segue il Terra di Siena International Film Festival.

Commovente la consegna del premio Gemma istituito quest’anno al Terra di Siena film Festival ad Alessio Boni, molto apprezzato e stimato dallo stesso Giuliano Gemma, come ricordano Baba Richerme e le due figlie Giuliana e Vera. E come racconta anche lui, commosso ma trattenuto, modesto ma carico di passione e potenza.Presto verrà proiettato nello stessa sala del cinema il docu-film prodotto da Vera: “Giuliano gemma , un italiano nel mondo”.

The Gemma award to the actor Alessio Boni Baba Richerme e le due figlie Giuliana e Vera Gemma"
The Gemma award to the actor Alessio Boni Baba Richerme e le due figlie Giuliana e Vera Gemma
The charming cinema  Alessandro VII
The charming cinema Alessandro VII

L’atmosfera speciale di questo piccolo cinema, dall’ingresso fiabesco, in un palazzo antico, ma dalla tecnologia moderna e del suo pubblico attento spingono anche Manuel de Sica, che nell’ ultima giornata di Festival presenta la proiezione della copia restaurata di Umberto D. ( ricevendo una menzione speciale per il suo impegno con la sua associazione Amici di Vittorio de Sica) a lanciare l’idea di una retrospettiva sul cinema italiano e di Vittorio de Sica proprio lì, per rivedere questi capolavori sul grande schermo, per cui sono nati: E annuncia che il primo novembre dirigerà un grande concerto per il quarantennale della morte del padre proprio nel Duomo di Siena.

Laura e Silvia Squizzato with Manuel de Sica
Laura e Silvia Squizzato with Manuel de Sica
The amazing Duomo di Siena
The amazing Duomo di Siena
Piazza del campo with Antonio Flamini and Isa, Cinzia e Enzo of Orme Jewelry , Céline Kraus and Anika Noni Rose
Piazza del campo with Antonio Flamini and Isa, Cinzia e Enzo of Orme Jewelry , Céline Kraus and Anika Noni Rose

Ma il festival si svolge anche fuori dal cinema Alessandro VII, con gli incontri nella gift room alla Suvera, in cui vip e ospiti possono incontrare piccola realtà artigianali come quella di Briciole, di Lecco o i gioielli da sogno di Orme jevelry ; oppure possono , come si dice in gergo, fare trucco e parrucco con Marco Lanfranchi e il suo staff di Nee make up art. E si svolge anche in tutta Siena, dove si incontrano gli ospiti, i partecipanti, gli appassionati. E’ come se si vivesse nel piccolo nucleo di una famiglia per alcuni giorni, dove il salotto è Piazza del Campo; ci si incontra a pranzo al Bandierino, si va tutti insieme a cena all’ appuntamento immancabile da Mirko e Laura alle Logge e si festeggia con la cena di Gala al Mangia, in piazza del Campo, che è un successo.
Auguri e lunga vita, quindi, al Terra di Siena Film Festival!

Laura e Sivia, Anika Noni Rose and Maria Pia Corbelli with mirco at the restaurant "Le Logge" (Siena)
Laura e Sivia, Anika Noni Rose and Maria Pia Corbelli with Mirco at the restaurant “Le Logge” (Siena)

 

Laura e Silvia Squizato during the Gala Dinner with the actor Alessio Boni
Laura e Silvia Squizato during the Gala Dinner with the actor Alessio Boni

One thought on “La magia del Terra di Siena Film Festival

  1. Bellissimo articolo che lascia trasparire l’ atmosfera emozionante all’interno della manifestazione ed in giro per la città. Spende le fotografie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *