Italy in a Day…la doppia vita degli italiani

The twins sisters with Gabriele Salvatores, director of Italy in a day (inspired by Life in a day directed by Kevin Macdonald).
The twins sisters with Gabriele Salvatores, director of Italy in a day (inspired by Life in a day directed by Kevin Macdonald).

A ideare nel 2010 questo genere di film in cui immagini inviate da amatori e filmaker vengono orchestrate da un grande regista è stata l’americana BBC , con Life in a day (video da 197 Paesi per un totale di 80 mila cortometraggi); ma l’esperimento ripreso nel nostro bel Paese con Italy in a day, il primo film “partecipativo” italiano promosso dalla Rai (in collaborazione con Indiana Production) è stato un enorme successo, con oltre 45 mila video mandati dall’Italia e non solo. Così il nostro grande regista Gabriele Salvatores ha raccolto tutto quello che il 26 ottobre 2013 era l’Italia e come gli italiani hanno visto quel giorno.
C’è chi dorme, chi fatica a svegliarsi, chi racconta del lavoro e chi si lamenta che non ce l’ha, chi progetta figli e matrimoni. C’è chi va in bicicletta e sfida le salite, chi cammina di notte e elogia il buio, chi sta su una nave container e si avvicina all’America e non vuole più scendere. C’è chi viaggia lontano dall’Italia per operare bambini in famiglie senza speranza, c’è chi studia all’estero e pensa alle lasagne della nonna, chi guarda ammirato l’eruzione di un vulcano.
Riflessione, emozione, cervello, cuore e passione, risate e qualche lacrima. C’è tutto in questo primo censimento in video degli italiani.
Potrete vedere il film o meglio, potete “vedervi” questa sera al cinema (per scoprire l’elenco delle sale interessate in tutta Italia andate su www.italyinaday.rai.it) , ma se aveste già degli impegni segnatevi che il 27 settembre sarà trasmesso in prima serata su Rai tre.
Laura and Silvia Squizzato- Photo call, Rome, prewiew of Italy in a day directed by Gabriele Salvatores
Laura and Silvia Squizzato- Photo call, Rome, prewiew of Italy in a day directed by Gabriele Salvatores

Noi abbiamo avuto la fortuna di vederlo in anteprima a Roma Ieri sera (ma il film ha già ricevuto 13 minuti di applausi al Festival di Venezia dove è stato presentato fuori concorso). All’Auditorium Conciliazione c’erano molti dei filmakers scelti nel film, alcuni degli ambasciatori dell’evento (Fiorello e Fiorellino) e naturalmente lui, il grande Salvatores, che gentilissimo, ha risposto a una nostra domanda e cioè se, dopo avere fatto questa impressionante mappa del dna degli italiani, abbia scoperto se gli italiani hanno o no una doppia vita. Lui ride e risponde: ”Come la intendete voi, la doppia vita, in senso positivo, allora sì, ce l’hanno. Una vita che deve fare i conti con i problemi di tutti i giorni, ma anche una vita fantasiosa, creativa, che ancora esprime dei desideri e questo significa aprire la porta al futuro”.

Pif, Laura and Silvia Squizzato and Fiorello before the preview
Pif, Laura and Silvia Squizzato and Fiorello before the preview
Share on Tumblr Share