Borghese gentiluomo alla Sala Umberto

Il Borghese gentiluomo di Molière è  un classico che non tramonta mai pur se rivisitato, modernizzato, accorciato. Il contrasto tra nobiltà e borghesia non è qualcosa che percepiamo come lontano, anche se socialmente meno attuale oggi e quindi durante lo spettacolo si sorride, si ride, un po’ si giudica nell’osservare i nobili decadenti, il borghese ricco ma a caccia di gloria e titolo per sentirsi accettato, i figli borghesi annoiati che sembrano non accorgersi di ciò che passa loro attorno presi dal loro amore (anche se “litigarello”). L’unica a vederci chiaro è la moglie del ricco borghese, che per quanto limitata forse nelle sue aspettative, ha capito tutto: non le interessa mischiarsi a una classe nobile che non farebbe altro che giudicarla e intuisce che i nobili che frequentano la sua casa sono solo persone che approfittano di una liquidità che loro stessi non hanno più (o non hanno mai avuto).

Noi siamo state per voi il 19 ottobre alla prima alla Sala Umberto a Roma,dove resterà  in replica fino al 29 ottobre; il Borghese Gentiluomo diretto dall’attore e regista Filippo Dini è uno spettacolo che vale la pena andare a vedere per la sua freschezza divertente, per l’interpretazione, per i costumi moderni indossati sopra persone dai sentimenti semplici, contrastanti e talvolta patinati.

Da non perdere, parola di Doppia Vita!


Fondazione Teatro Due, Teatro Stabile di Genova
IL BORGHESE GENTILUOMO
FILIPPO DINI
con ORIETTA NOTARISARA BERTELA’, DAVIDE LORINOVALERIA ANGELOZZIIVAN ZERBINATIILARIA FALINIROBERTO SERPIMARCO ZANUTTO
di Molière
traduzione CESARE GARBOLI
regia FILIPPO DINI

ufficio stampa Silvia Signorelli

One thought on “Borghese gentiluomo alla Sala Umberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *