Borg McEnroe un film da vedere

Uno è bello come il sole, un vichingo moderno, freddo e terribilmente bravo, già un campione, amato da ragazzine e sportivi. L’altro è un riccio folletto tra il dispettoso e l’irascibile, ma un astro nascente del tennis. E sono i protagonisti di un film imperdibile.

 

Borg Mc Enroe è’ il film biografico che  ha vinto questa edizione della Festa del cinema di Roma, occasione in cui lo abbiamo visto noi, e  il 9 novembre esce nelle sale italiane (distribuzione Lucky red) .

Eccoci alla proiezione del film nella Hall 3- Google durante la festa del cinema di Roma. Outfit Aline Oliveira, gioielli Ottaviani, Fabio Gilardi Parrucchieri

Un film da andare a vedere per la storia, innanzitutto,  che in molti conoscono ma che avvolge e coinvolge anche chi non l’ha vissuta o non la conosce (come, ammettiamo, è successo  a noi!). Lo sport è, ovviamente, al centro della vita di due tennisti campioni, con la loro celebre rivalità: Bjorn Borg, tennista svedese, e John McEnroe, americano,  sono considerati i migliori di sempre e si sono sfidati 14 volte tra il 1978 e il 1981 con sette vittorie ciascuno. Ma la trama del film si concentra su una partita soltanto, la finale di Wimbledon del 1980, la regina delle sfide per chi pratica questo sport.

Anche Adriano Panatta alla proiezione di Borg Mcenroe
Outift Aline Oliveira. Gioielli Ottaviani

Borg, apparentemente uomo senza emozioni, ma in realtà un vulcano che cerca solo di non eruttare, era allora l’imperatore del tennis e aveva alle spalle 4 vittorie di Wimbledon di fila; Mc Enroe è un giovane irascibile non amato da molti per i suoi modi, soprattutto in Inghilterra, ma talmente forte da mettere a rischio il trono di Borg.

Il film è soprattutto un film psicologico che parte dall’infanzia dei due ragazzi, richiamata con continui ma ben costruiti flash back, ma anche un film sul tennis, che appassiona anche chi non conosce bene questo sport.

Anche Fiorello ha fatto il tappeto rosso e ha visto il film!

Regia e ritmi davvero perfetti e incalzanti, non una parola, una inquadratura o una scena di troppo  o mancante. Il film si vede tutto di un fiato e si percepisce sulla pelle fino all’ultimo secondo (anzi, fino all’ultima palla) la loro rivalità, proprio  come se fossimo anche noi su quei campi da tennis.

La regia è di Janus Metz Pedersen; il film nasce dalla coproduzione di Svezia, Danimarca, Finlandia. Gli attori: Shia LaBeouf, Sverrir Gudnason, Stellan Skarsgård, Tuva Novotny, David Bamber, Claes Ljungmark, Robert Emms, Demetri Goritsas, Colin Stinton.

Party post film
Eccoci con Massimiliano Petrella e Cristino Valentini, della Cristal, società che organizzato l’ottimo catering nel party post film. Un grazie a Tiziana Rocca per l’invito!

 

 

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

3 thoughts on “Borg McEnroe un film da vedere

  1. Ciao ragazze, da esperto tennistico e da testimone oculare di quel bellissimo periodo e della loro rivalità attendo con ansia di vedere il film, domani sera (giovedì 9 novembre) non mancheró.
    Molto bello il fatto che abbiano invitato Adriano (Panatta) che di Bjorn (Borg) è amico da sempre e conosce molto bene come sono andate le cose .
    Un’ ultima chicca che non conoscete o che avete omesso di scrivere: il Borg bambino che si vedrà nel film è suo figlio Leo, che sta facendo buone cose nel tennis nella sua categoria ed età.
    Grazie twins un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *